Negroni Cocktail, il Conte è servito

Negroni Cocktail

Negroni Cocktail

Negroni cocktail: storia e ricetta

Nel mondo della miscelazione l’Italia si lega in maniera indissolubile ad un leggendario cocktail prossimo al centesimo compleanno. Da quasi un secolo gli italiani ordinano, bevono ed amano il Negroni. Il suo sapore forte e deciso ha conquistato il palato di migliaia di bevitori, appagati dal sapiente mix tra Gin, Vermouth e Campari.

Ma dove e quando nasce il cocktail made in Italy più celebre? Saliamo a bordo della macchina del tempo della miscelazione, destinazione prima metà del ‘900.

Storia Negroni

È il 1918, siamo a Firenze. La città toscana è la culla della cultura italiana e migliaia di visitatori si beano della sua bellezza, meta dei grand tour degli aristocratici europei e dei consueti artisti e letterati d’alto rango. Alla classe aristocratica appartiene il protagonista di questa storia

intarsiata di sfumature fiabesche: il conte Camillo Negroni. Di famiglia nobile, poliglotta ed amante del bere miscelato, fu protagonista di frequenti viaggi in Inghilterra e Stati Uniti. Proprio in occasione dei suoi lunghi spostamenti, il conte seppe apprezzare il Gin, distillato ben poco usato nell’Italia del primo novecento.

Al centro di Firenze, in Via de’ Tornabuoni, sorgeva un piccolo locale, il Caffè Casoni. Il locale era ben diverso dai bar e dai cocktail bar dei giorni nostri: a metà tra una drogheria e un bistrot senza pretese, offriva distillati e semplici cocktail a turisti e clienti abituali. Il barman dell’epoca si chiamava Fosco Scarselli, la cui specialità era il Milano-Torino, cocktail a base di Vermouth molto in voga all’epoca.

Storia cocktail Negroni

Storia cocktail Negroni

Il Conte Negroni era un abituale frequentatore del piccolo Caffè e, complice un carattere istrionico, spesso prendeva in mano le redini del bancone,

dando vita a nuove miscele ispirate dalle sue avventure nel resto del mondo. In un placido pomeriggio di maggio al classico cocktail con il Vermouth e bitter, aggiunse il suo distillato preferito, il Gin. Per distinguersi dagli avventurieri del posto, il Conte amava guarnire i propri cocktail con una fetta d’arancia, tocco finale ideale per quel mix secco e deciso appena inventato. L’invenzione del conte fu un successo, era ufficialmente nato il Negroni Cocktail.

 

Negroni Ricetta

Negroni Ricetta

Negroni Ricetta

 

NEGRONI INGREDIENTI

1 oz Gin

1 oz Vermouth Rosso

1 oz Campari


La ricetta di un Negroni cocktail, secondo il metodo classico recita così:

  • 1 parte di Gin;
  • 1 parte di Vermouth Rosso;
  • 1 parte di Campari Bitter.

Le parti, pur dovendo essere uguali tra di loro, secondo il Metodo Classico vengono versate “ad occhio” ed una per volta, rendendo estremamente difficoltoso e lento il lavoro di un barman, indipendentemente dal grado di esperienza, rispetto al bartender che usufruisce di un sistema di lavoro moderno come il Global Bartending.

Grazie a questo metodo è infatti possibile contare a mente il liquido versato (con una o due mani contemporaneamente) con una precisione e una velocità ineguagliabili, anche se il bartender in questione ha poca esperienza.

Essendo un drink particolarmente robusto dal momento che contiene solo ingredienti alcolici, è consigliabile abbassarne il tenore alcolico.

La ricetta rielaborata sarà quindi 3/4 oz di Gin, 3/4 oz di Vermouth Rosso e 3/4 oz di Bitter Campari anziché 1 oz (ovvero 3 cl) per ingrediente, oltre al ghiaccio e ad uno spicchio di arancia.

In questo modo il totale alcolico della bevanda supera di poco le 2 oz, ovvero i 6 cl, rendendo il Negroni meno impegnativo da consumare.

La tecnica da utilizzare è la Build: si prende un bicchiere Old Fashioned (o Rock Medium) e si riempie di ghiaccio, in seguito viene versato il Gin.

A questo punto si possono versare contemporaneamente Vermouth Rosso e Bitter Campari.

Infine potete dare una rapida mescolata agli ingredienti e aggiungere la guarnizione, ovvero uno spicchio di arancia.


Guarda il video tutorial che ti spiegherà come preparare un perfetto Negroni Cocktail

PS Se vuoi imparare le ricette cocktail e le tecniche di miscelazione che ti permetteranno di preparare (oltre al Negroni) alcuni dei cocktail più famosi al mondo, approfitta dell’opportunità che trovi qui sotto:

Clicca qui e scopri la nostra offerta!

Qual è il tuo personale twist del Negroni cocktail?

Scrivi il tuo twist del Negroni nei commenti


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *