Lavorare in Polinesia come Barman

Lavorare in Polinesia

Lavorare in Polinesia come Barman

Cambiare vita, lasciarsi alle spalle i ritmi frenetici della città, prendersi una pausa da un paese che fatica a tornare alla normalità per andare a lavorare da qualche altra parte nel mondo. 

Non è forse questo, quello che vuoi?

Non so se sei finito qui perché stai solo accarezzando questa idea o se sei già convinto di prendere e partire. Quello che posso dirti è che hai tutto il mio appoggio – d’altronde ti scrivo dal Costa Rica mica per niente! – e che come barman, se andrai a lavorare all’estero, sarà molto più facile per te ritornare alla normalità. Anzi, con ogni probabilità troverai anche qualcosa di meglio rispetto a ciò che ha da offrire l’Italia.

E oggi voglio parlarti di un altro paradiso terreste, che fossi in te prenderei in seria considerazione.

La Polinesia Francese, un arcipelago nel bel mezzo dell’oceano Pacifico e credimi, se come me sei un amante della natura e ti piace la vita tranquilla, questo è esattamente il posto che fa per te.

Delle 118 isole che ci sono nell’arcipelago solo 67 sono abitate da appena 280 mila persone. Praticamente un quartiere di una città come Roma.

Anche a Tahiti, che è l’isola più grande e con il maggior numero di residenti, si possono trovare zone completamente disabitate e selvagge, raggiungibili solo in barca.

Insomma, vivere in una delle isole della Polinesia francese ti metterebbe a strettissimo contatto con la natura, facendoti veramente prendere una pausa dal mondo e dalle fatiche che sei abituato a fronteggiare oggi, volente o nolente.

Certo, sarai un po’ isolato dai tuoi cari, ma se mi isolassero in paradiso terrestre io non sarei così triste. Tu?

Lavorare in Polinesia

La prima cosa da sapere e che è un grossissimo vantaggio per te, è che la Polinesia è sotto la giurisdizione della Francia, la “madrepatria” da cui riceve continui sussidi economici. Ma la cosa che interessa veramente a te, è che per questa stessa ragione non sono necessari visti per trasferirti in questo remoto angolo di mondo..!

Gli abitanti parlano Tahitiano, però sanno benissimo il francese, dunque se scegli questa meta, lo sforzo che devi fare è proprio imparare un po’ di francese, fermo restando che comunque se parli anche l’inglese sarai senz’altro avvantaggiato!

Lo stile di vita dipende da dove ti trasferirai, ad esempio Tahiti ha tutto l’aspetto di una metropoli europea: quindi, se ti spaventa l’idea di vivere troppo immerso nella natura incontaminata, questa è sicuramente l’isola della Polinesia che più ti si addice.

Bora Bora ha perso un po’ della sua tradizionale genuinità in favore di un turismo sfrenato ed è anche l’isola più cara in cui vivere, ma ci sono sicuramente ottime opportunità lavorative, soprattutto per chi opera nell’ambito del Food & Beverage. Di conseguenza, anche questa potrebbe essere un’altra ottima opzione per te.

Lavorare a Tahiti in Polinesia

Al contrario, le altre isole hanno uno stile di vita rilassato e le persone sono molto accoglienti e amichevoli. Diciamo che in generale i polinesiani sono un popolo molto socievole e aperto e sono sicuro che come straniero non ti sentirai mai di troppo o mal visto. Sarai sempre accolto e incluso nelle attività culturali isolane.

A proposito di attività, non immaginarti di arrivare in Polinesia e di fare feste tutte le sere o di avere una grande vita sociale!

I ritmi sono molto più lenti rispetto all’Italia e se non sei mattiniero, probabilmente lo diventerai: il sole sorge prestissimo e la giornata comincia alle 6; per questo motivo intorno alle 18 la giornata finisce e si torna a casa. Diciamo che si tratta di una vita più in armonia con la natura e i suoi ritmi, a partire da quello circadiano.

Magari all’inizio potrebbe traumatizzarti, ma a lungo andare apprezzerai il senso di pace che dà vivere in maniera più rallentata e, per l’appunto, “naturale”.

Nonostante questi orari un po’ diversi dai nostri, dal punto di vista sociale e culturale le isole dell’arcipelago della Polinesia sono comunque attive e non mancano gli eventi mondani, come festival ed eventi di vario genere.

Ultima cosa, ma non meno importante: in Polinesia è SEMPRE estate.

Questo è un po’ il punto forte di questo arcipelago se sogni di passare le giornate in bermuda e infradito, come ben sai io sono del #teamflipflops quindi, almeno nel mio caso, questo è un grossissimo plus! 🙂

Com’è lavorare in Polinesia?

Lavorare a Bora Bora in Polinesia

Al di là della bellezza e della tranquillità, sono certo che tu voglia anche sapere come va da quelle parti da un punto di vista lavorativo.

Beh, ti devo dire che quando ho iniziato a fare ricerca, ho visto che uno dei lavori più occupati dagli stranieri che decidono di andare a vivere in Polinesia è proprio quello del bartender!  Si perché il settore turistico e della ristorazione sono i più sviluppati e i lavori in questo campo si trovano molto velocemente.

Certo, è anche vero che non mancherà la concorrenza, ma presentando gli attestati che ti sei sudato alla MIXOLOGY Academy e da professionista quale sei, sono stra-sicuro che avrai ottime chance di essere assunto! E ti faccio già adesso il mio in bocca al lupo!

Se conosci qualche altra lingua oltre al francese (a partire dall’inglese, fondamentale per un barman all’estero), hai voglia di lavorare e ti mostri entusiasta nell’approccio con colleghi e clienti, vedrai che non avrai nessun problema.

In ogni caso, che tu voglia andare in Polinesia come libero professionista o come dipendente, prima di entrare devi compilare alcuni documenti.

Per prima cosa l’autorizzazione al lavoro per dipendenti, che trovi qui:

Una volta ottenuto questo, allora potrai fare domanda per il permesso di soggiorno così da regolarizzare al 100% la tua posizione.

FONTE: https://www.sefi.pf/SefiWeb/SefiPublic.nsf/ContenuWeb/PermisTravail?OpenDocument

Altre info utili: https://tahititourisme.com/en-us/travel-planner/tahiti-visa-requirements/

COSA è CAMBIATO CON IL COVID?

Dopo un periodo di frontiere chiuse, finalmente da inizio marzo 2021 la Polinesia ha allentato le restrizioni, anche perché al momento in cui sto scrivendo questa Guida hanno solo 3 casi in tutto l’arcipelago in terapia intensiva, quindi direi che stanno molto meglio di noi!

Ad oggi si può entrare senza problemi, ma solo se hai già trovato un lavoro. Quindi, il mio consiglio è di metterti subito alla ricerca e di prendere contatti con le attività del posto, magari con l’aiuto (rigorosamente GRATUITO) della nostra agenzia per barman.

Una volta trovato lavoro potrai partire ed entrare senza problemi, avrai solo bisogno di:

  • Prima di partire:
    • Risultato negativo al tampone fatto non prima di 3 giorni dalla partenza
    • La ricevuta di registrazione al sito Etis.pf  (Electronic Travel Information System) ;
  • Durante la tua permanenza:
    • A 4 giorni dall’arrivo è necessario fare un ulteriore tampone, all’arrivo in Polinesia ti verrà consegnato il kit per poterti fare il tampone anche da solo, se te la senti.

Per il resto, la vita da queste parti procede senza grossi intoppi, c’è un coprifuoco dalle 21 alle 4 del mattino, ma bar e ristoranti sono aperti e lavorano senza problemi – a maggior ragione quelli dentro i grandi Resort a 5 stelle i cui clienti non devono prendere la macchina per spostarsi. E per inciso, è proprio in questo tipo di locali che dovresti cercare lavoro anche tu per dare una bella spinta alla tua carriera e goderti un’avventura degna di essere vissuta, oltre che sognata!

Se vuoi il mio consiglio spassionato, non rimanere con le mani in mano ad aspettare che tutto si sistemi qui in Italia.

È arrivato il momento di prendere la situazione di petto e di partire, anche solo per un breve periodo. Non voglio dirti di andartene e non tornare più a casa se non te la senti, ma fare qualche mese, o magari anno all’estero ti sarà d’aiuto quando deciderai di tornare, perché potrai vantare un Curriculum di primissimo livello al contrario di chi non ha avuto il coraggio di vivere al massimo certe opportunità!

Che aspetti?!?

Sei pronto a prendere in mano il tuo futuro, o pensi di stare ad aspettare chissà quanto altro tempo prima che tutto torni come prima?

FONTE: https://tahititourisme.com/en-us/covid-19/

Crescere a aiutare gli altri a crescere, sempre.

Ilias Contreas

Cofondatore della MIXOLOGY Academy

PS. Se pensi che la Polinesia non sia il posto più adatto a te in questo momento, allora dai un’occhiata agli altri paesi presenti nella nostra Guida Interattiva sul Lavoro per Barman all’estero


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *