Ti va di giocare con me a Black Mirror?

giocare a black mirror bandersnatch

Ti va di giocare a Black Mirror?

Ti va di giocare con me a Black Mirror?

Oggi voglio giocare con te. Hai visto la nuova puntata di Black Mirror su Netflix?

Si chiama Bandersnatch e permette a chi la vede di fare delle scelte al posto del protagonista.

In certi momenti del film tu devi scegliere: da situazioni semplici in cui decidere che cereali mangiare a momenti più complessi, da cui dipende anche la vita del personaggio. E’ il futuro della tv? Non saprei dirlo con certezza e non sta a me deciderlo, mi limito al settore che mi compete, quello del Bartending.

Di sicuro mi sono divertito parecchio a vedere quella puntata e voglio raccontarti anche io una storia in cui sei tu a giocare e scegliere. Anche perché la storia riguarda proprio te. E il tuo futuro.

Questa storia inizia nel luogo a te più familiare. No, non sto parlando della tua casa. Sto parlando di un luogo in cui trascorri buona parte della tua vita e in cui speri di rimanere a lungo. Sto parlando ovviamente del tuo Locale. Quel posto in cui lavori e in cui ti diverti perché fare il barman per te non è una semplice professione.

E’ molto di più.

Se ci tieni davvero, allora non ti resta che scorrere verso il basso e passare al punto 1.

1.

Sei nel tuo locale, precisamente dietro al bancone.  Hai un attimo per osservare quello che si sta verificando intorno a te. Sì, lo so che non hai mai tempo per farlo e sei sempre a duemila, ma questo è un gioco e puoi permetterti di mettere in pausa e guardare.

Guardi i tuoi colleghi mentre preparano i loro cocktail e per la prima volta noti un dettaglio che ti è sempre sfuggito. Mentre versano dalle bottiglie, non tutto il liquido finisce nel bicchiere. Vedi che qualche goccia viene spillata sul bancone.

Non ci avevi mai fatto caso e alla fine che importa, sono solo delle gocce!?! Ma in quel momento hai un’illuminazione.

Una goccia cade sul top del bar – o ancora peggio per terra – ad ogni versata!

Ripensi a tutte le versate che tu e i tuoi colleghi fate durante una serata. La moltiplichi per tutti i giorni del mese e ti viene un colpo! Almeno una bottiglia ogni trenta giorni viene buttata!

Pensa a tutte le bottiglie che usi e immagina che spreco di distillati e liquori, ma soprattutto di soldi! E questo perché nessuno ha pensato di sostituire i metal pour e comprarne di nuovi.

Ecco quindi la tua prima scelta.

Se vuoi continuare così, buttando intere bottiglie goccia dopo goccia, vai al punto 4. Se invece vuoi sfruttare questo momento di pausa e osservare ancora, vai al punto 2.


2.

Le bottiglie iniziano a scarseggiare. Il magazzino è semivuoto e ti mancano i distillati per preparare i cocktail più richiesti, quelli che ti chiedono ogni sera.

Vai nel pallone, prendi il tuo smartphone e cerchi sulla rubrica i fornitori che ti avevano portato le bottiglie due settimane prima, quando pensavi di stare tranquillo.

I fornitori ti danno buca, non possono venire il giorno stesso con così poco preavviso. Allora prendi le chiavi della tua macchina e corri in direzione Metro Cash & Carry.

Lì compri alcune delle bottiglie che ti servono tra le scorte disponibili, ma ti accorgi di aver speso molto di più rispetto ai soliti fornitori. E soprattutto hai perso un sacco di tempo, perché per tornare a lavoro c’è un traffico bestiale e arrivi giusto in orario per scaricare la merce e iniziare il turno al bar.

Adesso scegli di nuovo.

Se pensi di sopportare bene questa situazione con ansia, stress e caos, vai pure al punto 4. Altrimenti vai al punto 3.


3.

L’occhio ti va su una pila di libretti ingialliti e con qualche pagina strappata. Guardi bene, sono i menù del tuo locale! Li sfogli e ti accorgi di quanti cocktail offrite che tu non hai mai dovuto preparare, visto che nessuno li ordina.

Osservi la lista dei distillati da meditazione: ma come è possibile venderli a quei prezzi?! Sono tutti troppo alti o troppo bassi! Che fare? Sta a te, anche stavolta. Il menù lo ha fatto il proprietario che prima di aprirsi il locale faceva l’architetto e di bar o cost analysis capisce meno di niente…

Se a te non importa puoi andare beato al punto 4! Se invece non ti sta bene, come tutte le altre cose che hai notato, sei l’eroe di questa storia. Sei arrivato sano e salvo fino ad ora, sei l’eletto, pronto a cambiare presente e futuro. Salta il punto 4, che non ti appartiene, e va alla conclusione di questo gioco che troverai al punto 5!


4.

Non ti piace prendere tu le decisioni, anche quando pensi che quello che avviene nel locale in cui lavori è tutto sbagliato. Accetti ogni cosa che decidono i proprietari che hanno aperto il bar e poi sono spariti. Non ti importa se ogni mese si buttano litri di distillati e liquori preziosi, se non c’è nessuno che organizza gli ordini e se il menù è vecchio e non attira nuovi clienti.

Passano i mesi, il conto dell’azienda è sempre in rosso, i clienti non arrivano e tu non vedi l’ora che siano le due per tornare a casa, perché ti annoi da solo, senza fare nemmeno un cocktail, senza fare il lavoro che ti piace fare.

Poi un giorno il locale chiude, per sempre. Tu rimani a spasso e devi cercare un nuovo lavoro, che finisce come il precedente.

Brutto finale, eh? Ma questo è solo un gioco, nella vita reale puoi farlo cambiare, puoi modificare il destino, tuo e del locale in cui lavori.

Come? Leggi il punto 5 e cambia il finale!


5.

Se sei arrivato a questo punto è perché hai voglia di cambiare e di evolverti. Sei stufo di essere un semplice bartender vittima delle scelte di altri. Il futuro non deve e non può essere la chiusura del locale in cui lavori. Perché quello è il tuo lavoro, ci tieni e non vuoi perderlo per problemi che possono essere risolti con un po’ di impegno e con le competenze giuste.

Per evitare sprechi, errori negli ordini con i fornitori, turni sbagliati e menù fatti senza pensare alla clientela nel tuo locale serve un BAR MANAGER. La persona che risolve ogni problema, che conosce in anticipo le risposte ai dubbi dei suoi dipendenti e che fa in modo che tutto fili liscio. Facendo risparmiare tempo e facendo guadagnare sempre di più il locale.

Vuoi aspettare che il tuo capo decida un bel giorno di assumere un bar manager preso da fuori, o vuoi diventarlo direttamente tu? Magari con un bell’aumento sulla tua busta paga?!?

Dipende tutto dalla tua scelta, ma stavolta è reale.

Stavolta non c’è bisogno di un gioco, tutti noi abbiamo ambizioni e vogliamo diventare i migliori nel nostro campo!

Ed è proprio per persone come te, che vogliono sempre il meglio e non sopportano i fallimenti, che alla MIXOLOGY Academy abbiamo creato un corso professionale per diventare Bar Manager.

Certo, potresti anche aspettare di accumulare qualche anno di esperienza senza fare il corso di busta, ma saresti davvero in grado di imparare tutto ciò che serve per evitare il fallimento del locali in cui lavori?

Sei davvero disposto a rinunciare a tutte le gratificazioni di un ruolo manageriale per chissà quanti  anni, invece di apprendere in pochi giorni come diventare indispensabile per qualsiasi bar?

Se hai voglia che il proprietario del tuo locale affidi tutto in mano a barman che non hanno minimamente idea di come organizzare ordini, menu, cost analysis e gestire il personale, questo corso non fa per te. Anzi ritorna al punto 4 e non passare mai a quello successivo perché è quello il TUO finale.

Se invece vuoi cambiare il tuo futuro, ma soprattutto il tuo presente, vieni ad imparare gli strumenti indispensabili  per passare da bartender a Manager del bar, senza rischiare di improvvisare o fare esperimenti. Perché poi gli esperimenti ti portano ad andare di corsa al Cash & Carry per quelle due bottiglie di Campari che ti mancano, tornando a lavoro alle 7, incavolato con il mondo e con il proprietario del tuo locale

Perché il nostro lavoro non è un gioco e non si può tornare indietro dopo aver fatto una scelta sbagliata. 

Tutto quello che devi fare è cliccare su questo LINK e seguire le istruzioni per partecipare al prossimo corso da Bar Manager che svolgeremo presso le sedi MIXOLOGY Academy di RomaMilano. Per non sbagliare e perdere tutto per colpa degli errori di altri.

Crescere e aiutare gli altri a crescere, sempre.

 

Ilias Contreas

Fondatore di MIXOLOGY Academy


CORSO BAR MANAGER


 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *