Lavorare in Lituania come Barman

Lavorare in Lituania come Barman
Lavorare in Lituania

Vivere e Lavorare in Lituania

Oggi voglio parlarti di un paese che sono quasi certo tu stai totalmente sottovalutando. Quando hai pensato la prima volta di espatriare è probabile che i primi posti che ti sono venuti in mente sono i classici paradisi tropicali (come il Costa Rica in cui vivo io, le Bahamas e le Maldive) o magari hai pensato di realizzare il tuo sogno americano a New York, in Florida o nell’assolata California, ma ci sono tanti paesi che sono pronti ad accoglierti, a darti il futuro splendido che ti meriti e che dovresti prendere in considerazione. Tra questi, c’è sicuramente la Lituania!

La Lituania, a nord-est dell’Europa, è uno degli stati più eclettici e giovani di quella parte di continente. Infatti è caratterizzata da una cultura abbastanza bohemien, ricca di eventi, amore per lo sport e per… L’alcol! ?

Oltre a questo, ha dei paesaggi mozzafiato e ottimi collegamenti tra città, ma soprattutto come paese tocca appena i 3 milioni di abitanti, quindi puoi scordarti il caos e la confusione di certe metropoli italiane.

Vivere in Lituania

D’altronde se senti l’istinto di andare fuori dall’Italia è per cercare qualcosa di diverso, o quanto meno metterti alla prova in un ambiente che ha poco a che vedere con quello in cui sei cresciuto, per cui perché non azzardare una meta anticonformista e piena di opportunità come la bellissima Lituania?

VILNIUS

La capitale, Vilnius, è una piccola città dall’architettura mista, tra lo stile barocco e l’austerità tipicamente russa, che però vanta una buona gamma di attività artistiche e culturali e, inoltre, è in piena crescita economica, il che non guasta mai! Considera che quasi tutti gli italiani espatriati in Lituania vivono proprio a Vilnius, quindi sicuramente troverai qualche connazionale pronto ad aiutarti e ad inserirti nella comunità locale.

Se hai paura che il clima da queste parti sia troppo freddo, allora sappi che non ti devi preoccupare!

Gli inverni sono relativamente rigidi, ma non in maniera esagerata, tant’è che a Gennaio e Febbraio la temperatura media si aggira intorno a -1°C sulle zone costiere e un po’ più giù (-3,5°C) nell’entroterra, dove si trova Vilnius. L’estate è una specie di primavera italiana che va dai 19°C (sul mare) ai 24°C nelle zone più interne. Diciamo che se non sei un amante del caldo afoso, qui troverai il posto ideale per concentrarti sul lavoro e goderti il tempo libero in città o nelle immense foreste immediatamente fuori.

Lavorare in Lituania a Vilnius
Lavorare in Lituania a Vilnius

Lo ammetto, non sono mai stato di persona in Lituania, ma ho visitato la vicina Lettonia apprezzandone il clima, la bellezza dei piccoli centri e la socialità. La cosa che più mi ha colpito di queste zone è che riescono ad essere sempre attive, ma in maniera pacata. Si esce tutti i giorni, almeno fino a certi orari, ma non ho visto mai esagerazione e disordini come a volte accade in altri posti dove le persone evitano di andare nei locali per non rischiare di litigare con qualcuno.

Da quanto mi è stato raccontato anche da chi ci ha vissuto e lavorato, la Lettonia e la Lituania oltre ad essere paesi confinanti sono piuttosto simili per certi aspetti, e magari approfondiremo l’argomento intervistando uno dei nostri allievi che hanno avuto delle esperienze proprio a Vilnius!

Per non perderti nessuna delle video interviste fatte agli studenti di MIXOLOGY Academy in giro per il mondo, aggiungile (gratis) alla tua bacheca sulla nostra piattaforma video da qui:

Ma per trasferirsi in Lituania serve qualcosa?

Essendo uno stato membro dell’Unione Europea, la Lituania garantisce la libera circolazione dei lavoratori e dei cittadini europei che vogliono risiedervi per un periodo più lungo di tre mesi, quindi anche per i cittadini italiani che non hanno bisogno di alcun tipo di visto per entrare nel paese.

Oltre i tre mesi di residenza, viene però richiesto di registrarsi presso il Dipartimento dell’Immigrazione lituano e ottenere un permesso di soggiorno della durata di 5 anni.

Clicca sul bottone qui sotto per scoprire nel dettaglio come ottenere questo documento! 😉

Una cosa interessante è che l’economia della Lituania negli ultimi anni ha registrato una crescita piuttosto importante e l’ingresso nella zona euro sembra aver contribuito all’accelerazione di questo processo, al punto da fargli ottenere il nomignolo di “Tigre del Baltico”.

Il costo della vita magari non è più basso come prima dell’euro, quando si poteva facilmente mangiare al ristorante con 8-10€, ma facendo qualche ricerca su internet ho visto che i prodotti alimentari e i beni di prima necessità hanno un costo accessibile e alle volte molto più basso rispetto a quello di molti paesi del nord-est Europa. Le bollette non superano mai i 140 euro mensili, compreso internet, e anche i trasporti sono piuttosto economici.

Viene da sé che una volta trovato un lavoro – per la cronaca la Lituania è al 6° posto al mondo per la qualità della vita lavorativa -, dovrai fare i conti con lo stipendio che sarai riuscito a ottenere nel cocktail bar in cui sceglierai di lavorare.

Se il costo della vita è così basso, è chiaro che non ci si può aspettare che qualsiasi locale ti “copra di soldi”, ma devi essere bravo a sceglierti la location giusta e a venderti bene.

Lo stipendio dipenderà molto da te, dal tuo curriculum, dagli attestati che hai ottenuto alla MIXOLOGY Academy e dalla tua capacità di applicare le tecniche che spiego personalmente in questo corso gratuito su come trovare lavoro! E non un lavoro qualunque, ma il miglior lavoro a cui dovresti aspirare per te stesso e la crescita della tua carriera professionale.

COSA E’ CAMBIATO CON IL COVID?

Le restrizioni sono ancora presenti al momento, ma stanno piano piano allentando la presa. Ad esempio, è ancora obbligatorio l’uso della mascherina anche all’aperto, ma non c’è più un limite al numero dei partecipanti agli eventi e bar e ristoranti sono tornati al 75% di capacità della capienza effettiva.

Per entrare in Lituania, invece, dovrai:

  1. Compilare un questionario (entro le 48 ore precedenti al volo e mostrare il QR code di avvenuta compilazione);
  2. Mostrare il risultato negativo al tampone molecolare;
  3. Fare un autoisolamento di 10 giorni

Se fossi in te ne approfitterei subito per fare un’esperienza in Lituania o all’estero in uno dei paesi della nostra guida, non solo perché in questo modo andrai in posti che ti permettono di lavorare e di prendere stipendi da sogno, ma anche per crescere come professionista, oltre che come individuo!

Qui ti lascio la mia intervista a Mattia Ruggeri, nostro ex corsista che – guarda un po’! – è proprio in Lituania a lavorare in questo momento.

Intervista a Mattia Ruggieri

Che aspetti?! Cerca subito su Google degli annunci di lavoro per bartender in Lituania e magari dai un’occhiata a quelli che propone Bartender Job, la nostra agenzia del lavoro gratuita, per vedere se c’è qualcosa di disponibile tra Vilnius e dintorni. Ma non rimanere con le mani in mano e parti senza perdere altro tempo!

Crescere a aiutare gli altri a crescere, sempre.

Ilias Contreas

Cofondatore di MIXOLOGY Academy

PS. Se pensi che la Lituania non sia il posto più adatto a te in questo momento, allora dai un’occhiata agli altri paesi presenti nella nostra Guida Interattiva sul Lavoro per Barman all’estero


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *